Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for novembre 2008

locandina_convegnoOggi pomeriggio, nell’auditorium del Rettorato dell’Università “G. D’Annunzio” di Chieti, durante il Convegno “Fede cristiana e giustizia sociale” alcuni componenti del Comitato cittadino per la Scuola Pubblica di Chieti hanno manifestato esibendo uno striscione di protesta per la NON riforma Gelmini.

Lo scopo principale era di consegnare un nuovo documento riassuntivo che elencasse i punti della “legge Gelmini”che contestiamo e le nostre richieste in proposito. L’occasione di avere a “portata di mano” due personalità quali Mons. Forte, Arcivescovo di Chieti-Vasto e Raffaele Bonanni, segretario generale della Cisl, non poteva certo essere sprecata… (altro…)

Annunci

Read Full Post »

Maestro Unico

VotoincondottaTornare al maestro unico significa tornare a pensare la classe come ad un feudo chiuso nelle sue mura e non come una emergenza sistemica nella quale condividere un pensare di gruppo, che apra la possibilità di osservare le relazioni interpersonali, gruppali e socio-organizzative come un insieme di esperienze collettive; affrontare in “team” i conflitti e le problematiche che il lavoro quotidiano nella scuola attiva, fornire più modelli pedagogici ai quali riferirsi.

Questa e’ la voce dell’ordine Psicologi Lazio Area Scuola in una lettera al Ministro Gelmini.

Continua a leggere la versione integrale della lettera nella quale viene affrontato anche il tema del voto in condotta.

Read Full Post »

L’informazione in Italia

Certo non si può dire che l’informazione in Italia svolga un ruolo di critica.

In questa intervista al TG1 del 20 novembre 2008 il nostro premier afferma che “il decreto Gelmini non contiene nessuna riduzione di spesa, non contiene nessuna previsione di licenziamento, si è parlato addirittura di 83.000 insegnanti. Non esistono queste ipotesi!”.

Affermazione quasi vera: infatti nel decreto Gelmini (ora legge 169/2008) si parla di altro.

Ma nessuno ha ricordato che queste “ipotesi” però esistono veramente, anche se non nel decreto Gelmini.

Infatti sono nello Schema di piano programmatico. E non sono MENO 83.000 insegnanti ma MENO 87.400. Per non parlare della riduzione di 44.500 unità per il personale ATA. In totale MENO 131.900.

E nessuno l’ha fatto notare.

Read Full Post »

Le scuole crollano

E purtroppo non solo metaforicamente…

Logo della protesta

Gli articoli (qui e qui) su Repubblica ed il post arrabbiato di un docente.

Read Full Post »

Pescara – 22 novembre 2008

pe221108_11Si è svolta a Pescara, sfilando tra il traffico e sotto una pioggia incessante la prima manifestazione congiunta organizzata dal Coordinamento Comitati Spontanei in difesa della Scuola Pubblica.

La manifestazione, era stata annunciata giovedì 20 novembre, durante la conferenza stampa di presentazione dell’appello dei Comitati al futuro presidente della Regione.

L’appuntamento nel piazzale della vecchia stazione ferroviaria da dove il corteo, scortato dalle forze di polizia, si è mosso tra slogan e stricioni sotto un copioso temporale. Ma le avverse condizioni atmosferiche non hanno fatto desistere insgnanti, studenti e genitori che per Corso Vittorio Emanuele hanno manifestato ordinatamente e civilmente il netto NO alla NON riforma Gelmini.

pe221108_3

Dopo l’attraversamento del fiume sul ponte Risorgimento, passando per Viale Marconi e Via Conte di Ruvo si è giunti a Piazza Alessandrini, sede dell’ex Tribunale, dove la manifestazione prevedeva il momento di dibattito e confronto tra i diversi comitati.

All’interno dell’edificio era allestita un’area gioco per i piccoli, un punto ristoro con i contributi (mangerecci) dei manifestanti, uno per la proiezione di video ed infine l’area per la discussione.

Durante la discussione, in cui i diversi comitati si sono presentati al pubblico ed hanno ribadito le loro posizioni di rifiuto nei confronti della legge contro la scuola pubblica, sono state analizzate sommariamente le prossime azioni da intraprendere, su cui si svolgeranno ulteriori incontri organizzativi.

pe221108_21

Un punto importante da tutti affermato e condiviso anche dai presenti è stato quello di continuare ad utilizzare tutti i mezzi a disposizione per sollecitare l’opinione pubblica ed informarla sui fatti e su quanto i media tradizionali non ancora hanno detto.

In conclusione è stata una buona manifestazione con buona partecipazione, sicuramente un momento di incontro tra le diverse organizzazioni per coordinare e delineare altre azioni di protesta.

Uniti si vince e… NON chiamiamola riforma!

(N.B. Questo post sarà aggiornato nelle prossime ore, non appena giungeranno altrei contributi, anche attraverso la lista di discussione. Ringraziamo Aurelio per le fotografie inviate)

Read Full Post »

Scuola Primaria: 28,3 ore

nascondinoA quanto pare qualcosa si muove…

Si è svolto giovedì 19 a Roma un incontro tra il Direttore del personale del MIUR Dott. Chiappetta e i Dirigenti scolastici delle scuole primarie.
Da nostre fonti è trapelata l’indiscrezione che gli organici della scuola primaria saranno calcolati utilizzando la media di 28,3 ore settimanali per classe.
Significherebbe l’abbandono del tetto delle discusse 24 ore settimanali che rideucevano drasticamente l’attuale orario di 27/30 ore erogate dagli insegnanti. (v. Schema di piano programmatico).
Si apprende inoltre che sarebbero già stati firmati i decreti attuativi che saranno pubblicati al massimo tra 15 giorni.

Questo “cambio di rotta” deve esserci da sprone per continuare la nostra operazione di “martellamento” delle coscienze. La manifestazione del nostro dissenso deve continuare nelle forme pacifiche ed eleganti che fino ad ora sono state portate avanti.

Uniti si vince e NON chiamatela riforma.

Read Full Post »

La sede della provincia di Pescara

La sede della provincia di Pescara

Questa mattina alle 10,30 presso la Sala delle Commissioni della provinicia di Pescara, si è tenuta la conferenza stampa indetta dai “Comitati Spontanei in difesa della scuola pubblica”, per noi era sul posto Delia che ci ha riferito in proposito.

Erano presenti due giornalisti, de Il Centro e de Il Messaggero. A loro è stato illustrato il documento elaborato dai Comitati ed è stata annunciata la fiaccolata di sabato 22 novembre a Pescara. (altro…)

Read Full Post »

Older Posts »